Facebook

Manuele CASALE

Manuele Casale

STUDI

Laureato in Medicina e Chirurgia il 19 Luglio 2000 presso l’Università Campus Bio-Medico di Roma con voto 110/110 e lode.

Ha conseguito l’Abilitazione all’esercizio professionale nel 2001 presso l’Università Campus Bio-Medico di Roma.

Ha frequentato i primi due anni di Scuola di Specializzazione in Otorinolaringoiatria  presso l’Università degli Studi di Parma (Direttore: Prof.  D. Bottazzi), sotto la supervisione del Prof. C. Zini.

Si è trasferito al III anno presso la Scuola di Specializzazione in Otorinolaringoiatria  dell’Università Campus Bio-Medico di Roma (Direttore: Prof. F. Salvinelli).

Ha conseguito il Diploma di Specializzazione in Otorinolaringoiatria il 23 novembre 2004 con voto 50/50 e lode presso l’Università Campus Bio-Medico di Roma.

Ha conseguito il Dottorato di ricerca in Nuove Tecnologie Bio-Mediche in Otorinolaringoiatria presso l’Università Campus Bio-Medico il 30 luglio 2009.

Ha frequentato da ottobre 2005 a giugno 2006 il Corso di Anatomia chirurgica della testa e del collo e superato il relativo esame teorico-pratico presso l’Università “Renè Descartes UFR biomedicale” di Parigi diretto dal Prof C. Vacher, conseguendo il Diploma Interuniversitario in Anatomia Chirurgica testa-collo.

LAVORO

Posizione attuale: A decorrere dal 1 gennaio 2015 svolge il ruolo di professore Associato di Otorinolaringoiatria nel settore concorsuale 06/F3 – Otorinolaringoiatria e Audiologia -  macrosettore 06/F – Clinica Chirurgica Integrata (settore scientifico disciplinare MED/31 – Otorinolaringoiatria) presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Campus Bio-Medico di Roma.

Ha svolto negli ultimi 5 anni più di 1500 procedure chirurgiche in Otorinolaringoiatria in qualità di I operatore, in particolare chirurgia nasale, chirurgia endoscopica rino-sinusale, chirurgia orale, faringea e laringea.

Incarichi precedenti:

Dal 1 dicembre 2001 al 31 dicembre 2014 ha svolto il ruolo Ricercatore a tempo determinato nel settore concorsuale 06/F3 – Otorinolaringoiatria e Audiologia -  macrosettore 06/F – Clinica Chirurgica Integrata (settore scientifico disciplinare MED/31 – Otorinolaringoiatria) presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Campus Bio-Medico di Roma.

Medico responsabile di Funzioni di Natura professionale, titolare di contratto di ricercatore a tempo determinato, dal 1 dicembre 2011 ad oggi presso Policlinico Universitario Campus Bio-Medico di Roma.

Medico titolare di contratto libero-professionale, con funzioni di assistente, dal 1 gennaio 2005 al 31 dicembre 2005 presso Policlinico Universitario Campus Bio-Medico di Roma.

Medico titolare di contratto libero-professionale, con funzioni di assistente, dal 1 giugno 2006 al 31 dicembre 2006 presso Policlinico Universitario Campus Bio-Medico di Roma.

Medico titolare di contratto libero-professionale, con incarico di natura professionale, dal 1 gennaio 2008 al 31 dicembre 2009 presso Policlinico Universitario Campus Bio-Medico di Roma.

Medico responsabile di Funzioni di Natura professionale, titolare di contratto a tempo indeterminato, dal 1 gennaio 2010 al 30 novembre 2011 presso Policlinico Universitario Campus Bio-Medico di Roma.

Da maggio 2000 a dicembre 2008 ha collaborato con l’equipe medico-chirurgica di Otorinolaringoiatra e Chirurgia della Base Cranio diretta  dal Prof C. Zini presso il Rome American Hospital di Roma.

Dal 1 agosto 2005 al 31 dicembre 2009 ha  lavorato presso l’Istituto di Ortofonologia di Roma (Centro per la Diagnosi e Terapia dei disturbi di relazione, della comunicazione, del linguaggio, dell’udito e dell’apprendimento, depistages e screening scolastici) in qualità di Otorinolaringoiatra e di Direttore Sanitario.

ABSTRACT

RUOLO DELL’OTORINOLARINGOIATRA NELLA CHIRUGIA IMPLANTARE

La chirurgia implantare, eventualmente associata a rialzo del seno mascellare in caso di ipotrofia ossea, rappresenta attualmente una tecnica diffusa e di successo di riabilitazione orale e per il ripristino della funzionalità masticatoria. Tale procedura, nonostante l’impiego delle tecniche più innovative e mini-invasive, ha sempre un impatto sulla delicata omeostasi del seno mascellare.

La concomitante presenza di patologie acute e croniche naso-sinusali o di processi disventilatori a carico del seno mascellare può compromettere il buon esito della procedura e favorire l’insorgenza di complicanze post-operatorie. La gestione del paziente candidato a chirurgia implantare dovrebbe includere un accurato studio pre-operatorio del distretto rino-sinusale ed, in caso di sospetta patologia rino-sinusale, una valutazione otorinolaringoiatrica con endoscopia delle alte vie respiratorie eventualmente associata ad una tomografia computerizzata maxillo-facciale con studio particolare del complesso ostio-meatale. Nel caso di controindicazioni potenzialmente reversibili come alterazioni anatomico-strutturali della regione osteo-metale, processi infettivo-flogistici e neoplasie benigne del distretto rino-sinusale, l’otorinolaringoiatra potrà agevolmente ripristinare, per lo più attraverso la chirurgia endoscopica rino-sinusale, il fisiologico drenaggio ed omeostasi del seno mascellare. L’otorinolaringoiatra potrà, inoltre, essere utile anche nella gestione di eventuali complicanze iatrogene.

Una gestione integrata multidisciplinare peri-operatoria del paziente candidato a chirurgia implantare è determinante per il successo chirurgico della procedura e per la gestione di eventuali complicanze post-operatorie.