Facebook

Giovanni SENTINERI

Giovanni Sentineri

Si laurea in Medicina e Chirurgia nel 1983 presso l'Università degli Studi di Genova e consegue la Specialità in Odontostomatologia con lode nel 1987 presso lo stesso Ateneo.

Dal 1983 al 1990 svolge il tirocinio in Chirurgia Orale presso la Clinica Odontoiatrica di Genova. Dal 1984 esercita la libera professione a Genova, dove si dedica prevalentemente alla Chirurgia Implantare e alla Paradontologia. Partecipa in qualità di relatore a numerosi congressi nazionali ed internazionali sugli argomenti di Implantologia e Paradontologia. Referente internazionale della Ridge Expansion Technique per la quale tiene corsi di perfezionamento in Implantologia e Chirurgia Piezoelettrica. Inoltre tiene dei corsi specialistici sul rialzo del seno mascellare con una tecnica da Lui ideata. Socio Fondatore e Socio Attivo della Piezosurgery Academy. Socio ANTHEC e socio SICOI

Docente universitario nel corso di perfezionamento di Implantologia ed Estetica presso l’Università degli studi di Genova. Professore a contratto del corso di perfezionamento di implantologia presso l’Università degli Studi di Chieti. Docente di Implantologia per il corso annuale dell’ ANDI Genova per assistenti dentali.

E’ l’ideatore di due nuove tecniche chirurgiche:
-la prima permette di espandere la cresta alveolare atrofica tramite appositi Espansori Conici da Lui ideati .
- la seconda permette di effettuare il piccolo e il grande rialzo del seno mascellare per via crestale in modo idrodinamico utilizzando degli Elevatori del seno , anche questi da Lui ideati.

ABSTRACT

NUOVA TECNICA MINI-INVASIVA "SINUS PHYSIOLIFT" PER IL PICCOLO ED IL GRANDE RIALZO DEL SENO PER VIA CRESTALE

Viene illustrata una nuova tecnica chirurgica, il Sinus Physiolift, che permette di effettuare per via crestale sia il grande che il piccolo rialzo del seno mascellare.

Vengono utilizzati appositi inserti piezoelettrici per arrivare e poi erodere la corticale basale del seno mascellare e, successivamente, con uno strumento chiamato CS1, viene rialzata la membrana di Schneider in modo assolutamente atraumatico utilizzando una pressione idrodinamica. In seguito, si innesta un sostituto osseo e inseriti contestualmente gli impianti.